nov 17, 2016

Posted by arlango in Dipinti su tela e su tavola, Novità | Commenti disabilitati

Conferenza stampa per l’inizio del restauro del “ciclo di Sant’Orsola” di Vittore Carpaccio.

Il ciclo con la storia di sant’Orsola costituisce uno dei vertici assoluti della collezione delle Gallerie dell’Accademia, sia per le qualità artistiche che per l’affezione sempre dimostrata da parte del pubblico frequentatore del museo. L’insieme narrativo dei nove teleri venne eseguito da Vittore Carpaccio (Venezia 1460 ca – Venezia o Capodistria 1525/26), per la Scuola di Sant’Orsola, tra il 1490 e il 1495 circa.

Il progetto attuale è interamente sostenuto da Save Venice Inc. con contributi di The Thompson Family Foundation, Thomas Shumacher and Matthew White, the California Chapter of Save Venice, and the James R. Dougherty, Jr. Foundation e prevede il restauro dell’intero ciclo pittorico in successivi lotti.

La fase iniziale dei lavori: preceduti da un’accurata fase di studio ed analisi diagnostica propedeutica, svolta a partire da 2010 dal laboratorio Scientifico presso la Misericordia e dall’istituto Superiore per la Conservazione e il Restauro di Roma, il lavoro di restauro, vero e proprio, è iniziato con l’Arrivo a Colonia, primo telero eseguito da Carpaccio per la scuola di Sant’Orsola, nonché l’opera che presenta problematiche conservative comuni all’intero ciclo. L’intervento, nel corso del 2013, è stato eseguito, sotto la direzione dei lavori di Matteo Ceriana, da Anna Maria Marcone (coordinamento), Carla Zaccheo, Francesca Capanna e Paolo Scarpitti dell’Istituto Superiore per la Conservazione ed il Restauro.

Continua da oggi presso le gallerie dell’accademia il restauro dell’arrivo degli ambasciatori e Ritorno degli ambasciatori, sotto la direzione dei lavori di Giulio Manieri Elia e la direzione tecnica di Alfeo Michieletto e dal raggruppamento di imprese CBC coop e ARLANGO.

L’intervento conservativo sarà preceduto da una serie di indagini non distruttive, coordinate da Ornella Salvadori, Responsabile del Laboratorio scientifico del museo.

Venezia, 16/11/2016

https://www.youtube.com/watch?v=l0D2wk4U9eo